Articoli - Lavoro e Post Mercato

Home page | Chi siamo | Statuto | Rivista - Lavoro e Post Mercato                                   Area riservata   
Ricerca per argomenti


Ultima rivista



Archivio rivista
<< precedente successiva >>


Cerca un articolo inserendo una parola




  stampa questo articolo


argomento:  Rete sociale 

Il coronavirus cinese contagia il Nord Est
Rivista  n. 321
autore:   Rita Schiarea



In questi giorni molti si sono chiesti perché proprio le regioni trainanti Lombardia , Veneto, Emilia Romagma siano i principali luoghi di contagio, addirittura si parla di un ceppo evoluto in Italia...?

La risposta più probabile si è mostrata attraverso uno di quei post ironici che girano sui social...che la collegava alla laboriosità...dei cinesi e dei cittadini delle regioni italiane colpite.

E credo sia vero.

Mi spiego meglio, se fosse provato che come sembra il virus sia comparso/sfuggito addirittura da ottobre 2019, se non prima, e che l'allarme sia stato dato non prima di fine dicembre/ metà gennaio 2020 (cioè dopo almeno 3 mesi dalla sua diffusione in Cina) non è improbabile che a trasportarlo in Italia siano stati non solo i Cinesi contagiati arrivati in Italia (le comunità cinesi sono numerosissime e si contano in tutto il mondo), ma, anche proprio i manager /imprenditori italiani (in prevalenza residenti in quelle Regioni) che nei loro frequenti viaggi di affari per e dalla Cina e con un sistema immunitario diverso (i Cinesi sono abituati a mangiare cani, girini, serpenti, pipistrelli, piccoli topi alcuni perfino ancora vitali) sono stati facili preda del contagio già diffusissimo in Cina e a loro volta portatori del contagio attraverso aerei, metropolitana ecc. Contagio subdolo perché la Cina ancora una volta ha informato in ritardo la comunità internazionale e perché il virus in molti si presenta come asintomatico o simile ad una normale influenza.

L'approccio ideologico, non scientifico (come ha evidenziato L'OMS), l'assenza di provvedimenti di contenimento ulteriori e soprattutto di una regia centrale ha prodotto le conseguenze in termini di diffusione, isteria e per certi versi panico (accaparramento di generi alimentari) che tutti noi oggi vediamo.




  stampa questo articolo                                        torna su







Periodico a diffusione nazionale: “Lavoro e Post Mercato”
Registrazione Tribunale di Roma 3 agosto 2006 n. 332
Direttore Responsabile: Dott. Davide Dionisi
Sede legale: Via Rocca Imperiale, 70 - 00040 Roma (Roma)
Editore - "Terzo Settore Onlus" ass. -
Iscrizione Registro degli Operatori della Comunicazione
(R.O.C.) al n° 15138/2007
Stampato telematicamente dall'Editore presso la propria sede legale
sita in Roma: via Rocca Imperiale, 70
Host-Provider: Aruba S.p.A. P.za Garibaldi,8 - 52010 Soci (AR)
Aut. Min. Com. n. 473
Avvisi legali



Elenco articoli
 Rete sociale
articoli n°: 331

Il coronavirus cinese contagia il Nord Est
rivista n° 321
(Rita Schiarea)

Articoli succ. -->